FAQ - Domande più frequenti

 

 

Perché i pneumatici su TyreTrading.it costano così poco?

Prezzi così vantaggiosi sono il risultato dei nostri numerosi contatti internazionali e delle condizioni disponibili, come il ricorso costante alla tecnologia sempre più automatizzata e l'utilizzo di Internet che permette di risparmiare ulteriormente.

 

I prezzi includono le spese di spedizione e l'IVA?

Nei prezzi degli pneumatici sono incluse le spese per il trasporto per acquisti di almeno due pneumatici (escluse le isole e zone disagiate) e l'IVA.

 

Gli pneumatici sono nuovi?

Vengono offerti soltanto pneumatici nuovi; non vengono vendute vecchie giacenze di magazzino. I nostri pneumatici sono quindi "freschi". Controlli il DOT-Nr. per conoscerne l'età. Non è possibile accettare richieste per DOT specifici, nella maggioranza dei casi lo pneumatico ha un DOT inferiore ai 24 mesi, in ogni caso non verranno accettate contestazioni su eventuali pneumatici con produzione pari o inferiore a 36 mesi. L’ottimo stoccaggio da parte dei nostri fornitori ci permette di vendere anche pneumatici con DOT più alto ma è sempre specificato con la sigla apposita. Es. DOT12 (prodotto del 2012). Vengono venduti anche pneumatici rigenerati, ma è sempre specificato.

 

Consegnate anche fuori dall'Italia?

Purtroppo non è possibile consegnare le gomme fuori dal territorio nazionale per il momento. 

 

Offrite anche i cerchioni?

Per ora nella nostra offerta sono già disponibili cerchi in ferro e in lega leggera. Purtroppo sul sito tyretrading.it non sono ancora stati catalogati, ma lo saranno a breve. Può contattarci per avere comunque eventuali preventivi.

 

Ci sono degli sconti particolari per grossisti, commercianti o rivenditori?

Si! I professionisti del settore possono accedere a un catalogo dedicato. E’ necessario contattarci tramite l’apposita sezione, per abilitare l’account business.

 

Offrite anche gomme invernali?

Sì, la invitiamo a navigare nelle categoria “pneumatici” e nelle apposite sottocategorie “gomme invernali” e “gomme per tutte le stagioni”.

 

Si può pagare tramite contrassegno?

No, Tyre Trading non offre questa modalità di pagamento. Potrà pagare con il circuito sicuro PayPal anche con la sua carta di credito o prepagata, in alternativa tramite bonifico bancario.

 

Sicurezza e pagamento su Internet

PayPal è ormai sinonimo di sicurezza per quanto riguarda tutti gli acquisti online. I dati della sua carta non verranno mai trasmessi a Tyre Trading, sarà PayPal che gestirà il pagamento tutelando la sua privacy in materia di dati sensibili del metodo di pagamento utilizzato e in materia di garanzia sull’acquisto effettuato, dando la possibilità di accendere controversie o reclami in merito alla bontà della merce acquistata.

 

In un negozio virtuale esistono gli stessi diritti che in un negozio normale?

Internet non è una zona priva di giurisdizione, come molte persone scettiche vogliono far credere. Le leggi di tutela del consumatore, come le condizioni generali di vendita si applicano a tutte le transazioni effettuate su Internet. I diritti del cliente online e del cliente nel mondo "reale" sono per l'Italia gli stessi. 

 

Qualcosa non ha funzionato con il mio ordine, cosa posso fare?

In tal caso potete mandare un'e-mail a info@tyretrading.it o chiamateci. Troverete tutte le informazioni necessarie cliccando sulla sezioni "informazioni negozio" o in alternativa sul link "contattaci". Assicurarsi di aver compilato correttamente l'ordine e di averlo trasmesso. Se comunque la merce non è ancora stata consegnata e non si è ricevuto nessuna notizia, Tyre Trading è a disposizione per risolvere ogni eventuale problema, anche se non direttamente imputabile. Gli strumenti per a disposizione per il contatto sono: form di compilazione facilmente reperibile sul sito web, chat automatica sempre visibili sul sito. In ogni caso rimane sempre valido l’indirizzo info@tyretrading.it

 

PFU - Cos’è e come funziona?

PFU significa “pneumatico fuori uso”. Il Sistema di Gestione copre l’intero ciclo di vita degli pneumatici, dall’entrata in commercio al definitivo recupero di materie prime. Grazie al sistema per ogni pneumatico immesso sul mercato si ha la garanzia che un PFU viene avviato al riuso o al recupero di materia. Nel momento in cui il consumatore acquista un pneumatico nuovo, paga il contributo ambientale, una voce aggiuntiva obbligatoria indicata in fattura e soggetta ad IVA. Dopo la vendita Tyre Trading comunica al consorzio EcoTyre di cui è socio, attraverso il sistema informatizzato, l’avvenuta riscossione del contributo e versa l’importo equivalente. Questo Sistema è caratterizzato dalla piena tracciabilità di ogni operazione e consente al Comitato di controllo di monitorare il regolare svolgimento del processo di gestione degli PFU.

 

PFU - Cosa deve fare il cliente consumatore dopo l’acquisto?

Niente. Tyre Trading ha già comunicato e versato se dovuto il contributo. Il gommista, chiunque esso sia, convenzionato con Tyre Trading o no, che si occuperà del montaggio, dovrà smontare il vecchio pneumatico e comunicare al consorzio di sua competenza la giacenza dello stesso presso la sua officina, che provvederà a ritirarlo e smaltirlo secondo rigide disposizioni, in forma del tutto gratuita sia per lui che per il consumatore finale.